Venerdi 22 Marzo 2019
Menu Principale
Sezione di Archeologia Industriale
Iscrizione al sito
Utenti in linea
No
Dona all'ISL

Se vuoi poi fare una donazione

Amount: 

Powered by OSTraining.com

Home Storia della Sezione Anno 2004
Notizie flash
Anno 2004 PDF Stampa E-mail

Share


 

istituzione

Elezioni del Consiglio Direttivo, del Direttore e della Giunta Esecutiva.

 

Presso la sede dell’Istituto Storico Lucchese, nella Sala della Biblioteca “G. Fambrini” si è riunita l’Assemblea dei Soci Aderenti della Sezione Speciale di Archeologia Industriale per procedere al rinnovo delle cariche sociali. L’Assemblea ha confemato il precedente Consiglio Direttivo che è risultato composto da Ivana Disperati, Tommasina Franchi, Vanessa Ghilardi, Massimo Giambastiani, Giampiero Landucci, Maria Teresa Landucci, Claudia Massi, Clara Mei, Stefano Tonelli, Donatella Valentini, Rodolfo Vanni, Stefania Viti.

Subito dopo, il Consiglio Direttivo si è riunito e ha nominato Rodolfo Vanni nella carica di Direttore della Sezione.

Il Direttore ha proceduto innediatamente alla nomina degli altri Membri della Giunta Esecutiva, che è risultata così composta: Rodolfo Vanni Direttore, Giampiero Landucci Vice Direttore, Tommasina Franchi Addetto Culturale, Stefano Tonelli Addetto Stampa, Ivana Disperati Segretaria.

 

 

AttivitĂ  Ordinaria

Rilevazioni sul territorio

 

La Sezione Speciale di Archeologia Industriale nel corso dell’anno ha svolto una attività diretta ad individuare ed eventualmente a censire realtà significative per la propria attività; in particolare, un impegno di rilievo è stato attuato nell’area di Lucca e Capannori.

L’attività della Sezione è stata svolta in collaborazione con l’Associazione “Amici della Archeologia Industriale” che a sua volta collabora con l’ICMAI, con il TICCIH e con la CNBCI. In tale ambito si è avvalsa di collaborazioni con altri soggetti quali il Dopolavoro Ferroviario, il Liceo Artistico di Lucca, l’Istituto Professionale per il Turismo “S. Pertini”, il Frantoio Sociale del Compitese, la Scuola Media di Ponte a Moriano, l’Archivio Cortopassi.