Sabato 16 Dicembre 2017
Menu Principale
Sezione di Antichi Strumenti e Testi Musicali
Iscrizione al sito
Utenti in linea
No
Dona all'ISL

Se vuoi poi fare una donazione

Amount: 

Powered by OSTraining.com

Home Antichi Strumenti e Testi Musicali
Notizie flash
Antichi Strumenti e Testi Musicali
Anno 2006 PDF Stampa E-mail
 

Concerto di organo

Inaugurazione dell’Organo di San Graziano

 

La Sezione Antichi Strumenti e Testi Musicali in collaborazione con la Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo in Torcigliano di Monsagrati, domenica 30 luglio,alle ore 21,15 presso l’Oratorio di San Graziano, ha organizzato un Concerto per inaugurare l’organo di scuola lucchese,realizzato nella prima metà del Diciottesimo secolo e recentemente restaurato. Il Concerto, seguito da un folto e attento pubblico, è stato effettuato da Eliseo Sandretti, Membro del Consiglio Direttivo della Sezione,con una significativa esecuzione che ha compreso musiche di Cavazioni, Guami, Frescobaldi, Merula, Zipoli e Scarlatti.

 

Convegno

Convegno in Ricordo di Alessandro Sandretti (Borgo a Mozzano 23 gennaio e Lucca 24 gennaio)

La Sezione Speciale Antichi Strumenti e Testi Musicali, assieme alla Comunità Montana “Media Valle del Serchio”, al Comune di Borgo a Mozzano, alla Soprintendenza per i B.A.P.P.S.A.D. di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara, alla Sezione di Borgo a Mozzano e alla Sede Centrale, pubblicato nel mese di giugno gli Atti del Convegno di Studi In ricordo del Maestro Alessandro Sandretti.tenutori nel giorni 23 e 24 gennaio 2004 in Borgo a Mozzano e in Lucca per ricordare la figura del Maestro Alessandro Sandretti, che fu Direttore della Sezione e fino dal momento della sua istituzione. I contributi presentihanno affrontato anche, più in generale, le problematiche relative alla tutela degli organi storici.

Nel Volume, che porta il n. 2 della Collana “Ricercar”, dopo gli interventi introduttivi di Antonio Romiti Presidente dell’Istituto, di Luigi Ficacci, Soprintendente ai Beni Culturali di Lucca e Massa, di Antonia d’Aniello Funzionario della medesima Soprintendenza, di Marco Remaschi Presidente Comunità Montana Media Valle, di Gabriele Brunini Sindaco di Borgo a Mozzano e di Gabriele Matraia Assessore Comunità Montana Media Valle, presenta dapprima i contributi della Prima Sessione, dedicati a La figura del Maestro Alessandro Sandretti nel panorama lucchese con particolare riguardo alla sua attività nell’ambito della tutela e della conservazione, presieduta da Gabriella Biagi Ravenni presenta i seguenti contributi - Umberto Pineschi, La rievocazione degli anni di studi e della formazione: il mondo degli organisti fra gli anni Sessanta e Settanta. - Emilio Maggini, L’organo oggi: i dubbi della ragione. - Glauco Ghilardi, I Turrini costruttori di organi. - Gabriele Matraia, L’indagine sull’uso degli organi nella Media Valle del Serchio. – Programma del Concerto di Stefano Innocenti, presso la Chiesa Parrocchiale di Cune.

Successivamente compaiono i contributi della Seconda Sessione, dedicata a La Tutela degli organi storici: dal restauro all’uso, con Presidente Oscar Mischiati offerti da: - Romano Silva, Lo studio degli strumenti musicali come fonte per la storia della cultura: il caso dell’organo Zeffirini (1551) di Pieve Santo Stefano a Lucca. - Sergio Chierici, La catalogazione informatizzata degli organi della Garfagnana. - Valdo Dolfi, Il ruolo della CEI nella tutela, conservazione e uso degli organi storici restaurati. - Antonio Galanti, Organi storici e liturgia oggi. – Segue il Programma del Concerto tenuto da Eliseo Sandretti utilizzando l’Organo Ravani del secolo XVII.

Gli studi presentati nel pomeriggio dello stesso giorno, con la presidenza di Maria Teresa Filieri e riportati nel volume sono i seguenti: - Paolo Donati, Il problema della conservazione degli organi storici restaurati. - Giuseppe Basile, L’attività dell’Istituto Centrale del restauro per la salvaguardia degli organi storici: dal corso sperimentale pilota per restauratori di organi storici al Centro Nazionale per la conservazione e il restauro degli strumenti musicali.- Antonia D’Aniello, Attività recente della Soprintendenza di Pisa nella tutela e conservazione degli organi storici: alcuni esempi. Dopo la presentazione del Programma del Concerto tenuto in San Micheletto da Antonio Galanti sull’Organo di Bartolomeo Ravani del 1660, figura un intervento di Eliseo Sandretti su Alessandro Sandretti “Mistero della Cena” Corale Ornato.

Chiude la pubblicazione, resa possibile grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione banca del Monte di Lucca. l’edizione integrale in forma fotografica del prezioso Taccuino di Appunti dei Turrini Costruttori di Organi, conservato nell’Archivio della Famiglia Sandretti.

 
Anno 2005 PDF Stampa E-mail
 

Attività Ordinaria

Concerti in occasione di Convegni e Incontri

La Sezione Antichi Strumenti Musicali si occupa in particolare degli Organi e degli aspetti ad essi relativi, sia artistici che tecnici. Tale attività si concretizza sia in studi e ricerche sugli strumenti e sui testi, sia nella loro conservazione, anche con interventi di restauro, sia nella loro valorizzazione.

Concerto di organo

Inaugurazione dell’Organo di San Graziano

 

La Sezione Antichi Strumenti e Testi Musicali in collaborazione con la Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo in Torcigliano di Monsagrati, domenica 30 luglio,alle ore 21,15 presso l’Oratorio di San Graziano, ha organizzato un Concerto per inaugurare l’organo di scuola lucchese,realizzato nella prima metà del Diciottesimo secolo e recentemente restaurato. Il Concerto, seguito da un folto e attento pubblico, è stato effettuato da Eliseo Sandretti, Membro del Consiglio Direttivo della Sezione,con una significativa esecuzione che ha compreso musiche di Cavazioni, Guami, Frescobaldi, Merula, Zipoli e Scarlatti.

 

Convegno

Convegno in Ricordo di Alessandro Sandretti (Borgo a Mozzano 23 gennaio e Lucca 24 gennaio)

La Sezione Speciale Antichi Strumenti e Testi Musicali, assieme alla Comunità Montana “Media Valle del Serchio”, al Comune di Borgo a Mozzano, alla Soprintendenza per i B.A.P.P.S.A.D. di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara, alla Sezione di Borgo a Mozzano e alla Sede Centrale, pubblicato nel mese di giugno gli Atti del Convegno di Studi In ricordo del Maestro Alessandro Sandretti.tenutori nel giorni 23 e 24 gennaio 2004 in Borgo a Mozzano e in Lucca per ricordare la figura del Maestro Alessandro Sandretti, che fu Direttore della Sezione e fino dal momento della sua istituzione. I contributi presenti hanno affrontato anche, più in generale, le problematiche relative alla tutela degli organi storici.

Nel Volume, che porta il n. 2 della Collana “Ricercar”, dopo gli interventi introduttivi di Antonio Romiti Presidente dell’Istituto, di Luigi Ficacci, Soprintendente ai Beni Culturali di Lucca e Massa, di Antonia d’Aniello Funzionario della medesima Soprintendenza, di Marco Remaschi Presidente Comunità Montana Media Valle, di Gabriele Brunini Sindaco di Borgo a Mozzano e di Gabriele Matraia Assessore Comunità Montana Media Valle, presenta dapprima i contributi della Prima Sessione, dedicati a La figura del Maestro Alessandro Sandretti nel panorama lucchese con particolare riguardo alla sua attività nell’ambito della tutela e della conservazione, presieduta da Gabriella Biagi Ravenni presenta i seguenti contributi - Umberto Pineschi, La rievocazione degli anni di studi e della formazione: il mondo degli organisti fra gli anni Sessanta e Settanta. - Emilio Maggini, L’organo oggi: i dubbi della ragione. - Glauco Ghilardi, I Turrini costruttori di organi. - Gabriele Matraia, L’indagine sull’uso degli organi nella Media Valle del Serchio. – Programma del Concerto di Stefano Innocenti, presso la Chiesa Parrocchiale di Cune.

Successivamente compaiono i contributi della Seconda Sessione, dedicata a La Tutela degli organi storici: dal restauro all’uso, con Presidente Oscar Mischiati offerti da: - Romano Silva, Lo studio degli strumenti musicali come fonte per la storia della cultura: il caso dell’organo Zeffirini (1551) di Pieve Santo Stefano a Lucca. - Sergio Chierici, La catalogazione informatizzata degli organi della Garfagnana. - Valdo Dolfi, Il ruolo della CEI nella tutela, conservazione e uso degli organi storici restaurati. - Antonio Galanti, Organi storici e liturgia oggi. – Segue il Programma del Concerto tenuto da Eliseo Sandretti utilizzando l’Organo Ravani del secolo XVII.

Gli studi presentati nel pomeriggio dello stesso giorno, con la presidenza di Maria Teresa Filieri e riportati nel volume sono i seguenti: - Paolo Donati, Il problema della conservazione degli organi storici restaurati. - Giuseppe Basile, L’attività dell’Istituto Centrale del restauro per la salvaguardia degli organi storici: dal corso sperimentale pilota per restauratori di organi storici al Centro Nazionale per la conservazione e il restauro degli strumenti musicali.- Antonia D’Aniello, Attività recente della Soprintendenza di Pisa nella tutela e conservazione degli organi storici: alcuni esempi. Dopo la presentazione del Programma del Concerto tenuto in San Micheletto da Antonio Galanti sull’Organo di Bartolomeo Ravani del 1660, figura un intervento di Eliseo Sandretti su Alessandro Sandretti “Mistero della Cena” Corale Ornato.

Chiude la pubblicazione, resa possibile grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione banca del Monte di Lucca. l’edizione integrale in forma fotografica del prezioso Taccuino di Appunti dei Turrini Costruttori di Organi, conservato nell’Archivio della Famiglia Sandretti.

 
Anno 2004 PDF Stampa E-mail
 

Rinnovo delle cariche sociali

Elezione del Consiglio, del Direttore e della Giunta Esecutiva

 

L’Assemblea dei Soci della Sezione Antichi Strumenti e Testi Musicali ha provveduto all’elezione per il rinnovo Consiglio Direttivo che è risultato così composto: Gabriele Matraia, Antonia d’Aniello, Eliseo Sandretti, Romano Silva, Luciano Damarati, Iacopo Lazzareschi Cervelli, Costanza Cavalieri.

Il Consiglio Direttivo, riunitosi immediatamente al termine dell’Assemblea, ha confermato Gabriele Matraia nella carica di Direttore della Sezione.

Il Direttore immediatamente ha proceduto alla nomina degli altri membri della Giunta Esecutiva che è risultata formata da Gabriele Matraia Direttore, Romano Silva Vice Direttore, Luciano Damarati Addetto Culturale, Eliseo Sandretti Addetto Stampa, Costanza Cavalieri Segretaria.

 

 

Convegno

Convegno in Ricordo di Alessandro Sandretti (Borgo a Mozzano 23 gennaio e Lucca 24 gennaio)

 

La Sezione Speciale Antichi Strumenti e Testi Musicali, assieme alla Comunità Montana “Media Valle del Serchio”, al Comune di Borgo a Mozzano, alla Soprintendenza per i B.A.P.P.S.A.D. di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara, alla Sezione di Borgo a Mozzano e alla Sede Centrale, ha organizzato un Convegno di Studi In ricordo del Maestro Alessandro Sandretti. La manifestazione ha inteso ricordare la figura del Maestro Alessandro Sandretti, che fu Direttore della presente Sezione Speciale fino dal momento della sua istituzione, assieme alla sua attività che fu indirizzata alla salvaguardia del patrimonio organario presente sul territorio lucchese. Il Convegno è stato utile anche per affrontare, più in generale, le problematiche relative alla tutela degli organi storici, per poter evidenziare l’importanza di un corretto uso e per indagare o approfondire le qualità liturgiche e culturali, con attenzione particolare anche alla formazione di strumentisti che possano a pieno valorizzare tali potenzialità.

Il Convegno, tenutosi presso i locali della Comunità Montana della Mediavalle in Borgo a Mozzano per il primo giorno e presso Palazzo Mansi a Lucca, per il secondo giorno, ha avuto il seguente programma:

Il 23 gennaio: La figura del Maestro Alessandro Sandretti nel panorama lucchese con particolare riguardo alla sua attività nell’ambito della tutela e della conservazione, Presidente Gabriella Biagi Ravenni: ore 15,45, Ingresso e registrazione dei partecipanti; ore 16,00, Saluto delle Autorità; ore 16,30, Umberto Pineschi, La rievocazione degli anni di studio e della formazione: il mondo degli organisti fra gli anni ’60 e ’70; ore 17,00 Emilio Maggini, L’organo oggi: i dubbi della ragione; ore 17,30, Glauco Ghilardi, I Turrini costruttori di organi; ore 18,00 Gabriele Matraia, Indagine nella Media Valle: l’uso degli organi storici; ore 19,30, Concerto di Stefano Innocenti, presso la chiesa parrocchiale di Cune (Organo di Nicomede Agati, 1848).

Il 24 gennaio, presso il Museo Nazionale di Palazzo Mansi, La Tutela degli organi storici: dal restauro all’uso, Presidente Oscar Mischiati: ore 10,00, Romano Silva, Lo studio degli strumenti musicali come fonte per la storia della cultura: il caso dell’organo Zeffirini (1551) di Pieve Santo Stefano a Lucca; ore 10,30, Sergio Chierici, La catalogazione informatizzata degli organi della Garfagnana; ore 11,00, Valdo Dolfi, Il ruolo della CEI nella tutela, conservazione e uso degli organi storici restaurati; ore 11,30, Antonio Galanti, Organi storici e liturgia oggi; ore 12, Presentazione dell’organo Ravani (sec. XVII) a cura di Eliseo Sandretti.

Nel pomeriggio dello stesso giorno, essendo Presidente Maria Teresa Filieri: ore 14,30, Pier Paolo Donati, Il problema della conservazione degli organi storici restaurati; ore 15,00, Giuseppe Basile, L’attività dell’Istituto Centrale del restauro per la salvaguardia degli organi storici: dal corso sperimentale pilota per restauratori di organi storici al Centro Nazionale per la conservazione e il restauro degli strumenti musicali; ore 15,30, Matteo Zuppi, L’organo dopo il restauro: gestione e prevenzione; ore 16,00, Antonia D’Aniello, Attività recente della Soprintendenza di Pisa nella tutela e conservazione degli organi storici: alcuni esempi; ore 16,30, Comunicazioni, discussione, conclusione dei lavori; ore 18,30, in Lucca, nella chiesa di San Micheletto, Concerto di Antonio Galanti (Organo di Bartolomeo Ravani, 1660).

 

 

Concerti

Concerti in Ricordo di Alessandro Sandretti (23 e 24 gennaio)

 

La Sezione Speciale Antichi Strumenti e Testi Musicali, in occasione del Convegno di Studi In ricordo del Maestro Alessandro Sandretti ha organizzato due Concerti di Organo, tenuti rispettivamente da Stefano Innocenti alla Cune di Borgo a Mozzano, su Organo di Nicomede Agati, 1848, venerdì 23 gennaio alle ore 19,30 nella Chiesa Parrocchiale e da Antonio Galanti a Lucca, su Organo di Bartolomeo Ravani, 1660, sabato 14 gennaio alle ore 18,30, nella Chiesa di San Micheletto. La partecipazione del pubblico è stata molto elevata, così come i risultati artistici.

 
Anno 2003 PDF Stampa E-mail
 

Presentazione

Arte in Val di Serchio: gli Organi Agati (20 settembre).

 

La Sezione Antichi Strumenti Musicali, sabato 20 settembre alle ore 16,30, nella Biblioteca “G. Fambrini” dell’Istituto Storico Lucchese, in Palazzo Ducale, ha presentato la Videocassetta intitolata L’organo meravigliosa macchina sonora. Arte in val di Serchio. Gli organi Agati, curata da Gabriele Matraia, Piergiorgio Pieroni, Alessandro Sandretti, Osvaldo Marengo.

La Presentazione è stata effettuata da Umberto Pineschi studioso di arte organaria; sono seguiti alcuni interventi costituiti da brevi relazioni e da commenti per opera di Romano Silva dell’Istituto Storico Lucchese e di Antonia D’Aniello Funzionario della Soprintendenza per i B.A.P.P.S.A.D. di Pisa. Un’ampia discussione ha concluso l’incontro.

 

 

Giornata di Studio

Percorsi di Storia in Val di Serchio (21 ottobre).

 

Domenica 21 ottobre, presso il paese della Cune, una piacevole frazione collinare nel Comune di Borgo a Mozzano, la Sezione Antichi Strumenti Musicali, in collaborazione con la Sezione di Archeologia e Topografia Medievale, ha organizzato una iniziativa intitolata Percorsi di Storia in Val di Serchio. La manifestazione ha avuto il seguente programma: ore 10,30 si è verificata una visita allo scavo archeologico della “Torre del Bargiglio” sotto la guida dell’archeologo Enrico Romiti, responsabile dei lavori di recupero della Torre per incarico dalla Comunità Montana della Media Valle del Serchio e dell’Università degli Studi de L’Aquila.

Successivamente, alle ore 17,30 il Maestro Eliseo Sandretti, diplomato in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio ‘Giovan Battista Martini’ di Bologna e in Clavicembalo al Conservatorio ‘Girolamo Frescobaldi di Ferrara, ha tenuto il Concerto inaugurale per presentare il restauro dell’organo N. Agati, costruito nel 1848, presente nella Chiesa Parrocchiale della Cune. Durante il Concerto sono state eseguite musiche di Domenico Zipoli, Bernardo Pasquini, Azzolino Bernardino Ciaja, Anonimo dei secc. XVIII-XIX, Domenico Puccini, Eugenio galli, Marco Santucci e Giovan battista Oradini.

Il restauro dell’Organo è stato eseguito da Patrizia Caraffi sotto la direzione di Antonia Daniello della Soprintendenza per i B.A.P.P.S.A.D. di Pisa. L’intervento è stato possibile grazie al contributo di molti Enti: la Provincia di Lucca, il Comune di Borgo a Mozzano, la Comunità Montana della Media Valle, la C.E.I., la Banca Toscana, la Fondazione Banca del Monte e la Fondazione Cassa di Risparmio, ai quali si sono aggiunti molti operatori commerciali privati e molti privati singoli.

 
Anno 2002 PDF Stampa E-mail
 

Pubblicazione in Videocassetta

Arte in Val di Serchio: gli Organi Agati.

 

La Sezione Antichi Strumenti Musicali dell’Istituto Storico Lucchese ha realizzato e pubblicato, grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, una videocassetta intitolata L’organo meravigliosa macchina sonora. Arte in Val di Serchio. Gli organi Agati. L’iniziativa, curata da Gabriele Matraia, Piergiorgio Pieroni, Alessandro Sandretti, Osvaldo Marengo, è stata condotta a termine a seguito di un impegno non certamente lieve.

La Videocassetta contiene le registrazioni effettuate in particolare da Alessandro Sandretti e da Gabriele Matraia presso i diversi Organi Agati presenti in Val di Serchio. Di ognuno di essi è stata fatta ascoltare la voce e se ne sono illustrate le caratteristiche, sia quelle musicali e artistiche, sia quelle più strettamente tecniche. Il lavoro, di ampio, respiro, rappresenta un documento testimonianza e nel contempo un utile strumento per la programmazione di interventi di recupero e di restauro.

 

 

Attività Ordinaria

Concerti in occasione di Convegni e Incontri

 

La Sezione Antichi Strumenti Musicali ha svolto una intensa attività concretizzata sia in studi e ricerche sui documenti e sui testi, sia sugli strumenti e sulla loro conservazione, in vista di eventuali interventi di restauro, sia sulla loro valorizzazione. Hanno assunto un preciso significato alcune esecuzioni musicali di Organo effettuate in chiese diverse, che si sono verificati in occasione di manifestazioni in collaborazione con altre Sezioni dell’Istituto.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2